I nostri blogger

Daniel Haaksman

Poche persone possono affermare di aver date un contributo sostanzioso allo scambio musicale mondiale come DJ, produttore, giornalista o capo etichetta come Daniel Haaksman. Con oltre un centinaio di pubblicazioni, dal 2005, Daniel gestisce Man Recordings, che oggi è considerata una delle maggiori etichette internazionali tra il bass tropical. La produzione musicale di Daniel include due album (“Rambazamba” e “African Fabrics”), diversi EP, innumerevoli remix e dozzine di compilation. Come DJ, ha girato il mondo e suonato in innumerevoli club, festival ed eventi. Il suo mix party friendly di baile funk, house, trap, bubbling, kuduro e tutto ciò che sta in mezzo ha entusiasmato il pubblico, ovunque. Daniel non conosce regole musicali, tranne una: un DJ deve fare festa.

Bruce Levy

Bruce Levy è un gironalista, DJ e show promoter proveniente dai sobborghi parigini e attualmente stabilitosi a Berlino.
Il suo interesse è tutto incentrato sullo studio del potere delle strutture nell’industria musicale, le narrazioni queer nell’arte concettuale e la storia della diaspora ebraica. In passato ha scritto per The Drone e tutt’ora collabora con Trax Magazine. I suoi articoli sono stati pubblicati su molti media tra cui Thump DE e Indie Magazine. Fa anche parte del collettivo d’arte Lovesick, che tra il 2013 e il 2015 ha ospitato a Parigi una serie di conferenze.

Paloma Puippe

Paloma is a sound producer and DIY electronics aficionado. After growing up in Switzerland, she moved to London where she graduated from a BA in sound arts and Design at the university of the arts of London. During her time there, she immersed herself in the experimental and noise scene of the city whilst co-curating an online radio platform called Sonica FM. But bouncing from one discipline to another, her main interest has always remained to be sound – to all of its extent. Currently based in Berlin, Paloma mixes all of the influences she’s gathered into CAONA, her new “Caribbean industrial techno/hard’n’B” musical project which tends to reflect on post-colonialism, failure, nihilism and subjectivity.

Brandon Miller

Brandon Miller è un cantautore che vive a Berlino e un amante delle notti stellate. Il suo primo album ufficiale ‘Everyone Here Seems So Familiar’ è uscito in Europa sotto lo pseudonimo di Sarsaparilla ma oggi si esibisce e pubblica la sua musica con il nome datogli dai genitori. Ha girato gli Stati Uniti e l’Europa in tour suonando in contesti molto diversi, dai grandi festival alle piccole cucine facendo da supporto ad artisti come William Elliott Whitmore, John Fullbright, A Hawk and a Hacksaw, Nina Nastasia, Bear in Heaven, Pink Mountaintops e molti altri. Una volta sulle isole Hawaii Bob Dylan gli ha dato una pacca sulle spalle facendo l’occhiolino, pioveva quel giorno ma non su di loro. Brandon è uno scrittore freelance e un animatore di stop-motion. Ha un gatto bianco di nome Jogi.

guillaume marketing musical

Guillaume – Marketing Musical

Guillaume è un coach di marketing musicale e un appassionato di musica con base a Lyon. Nel 2015 ha fondato MarketingMusical.fr per poter aiutare i musicisti e le band indipendenti di lingua francese a fare carriera e accrescere la loro base di fan nell’epoca di internet. Offre regolarmente consulenze gratuite in forma di video e articoli e training online per musicisti che vogliono fare un passo avanti. Con il suo progetto Musical Marketing Guillaume ispira migliaia di musicisti indipendenti ogni mese contrastando il declino dell’industria musicale. Il suo obiettivo? Contribuire allo sviluppo di un nuovo tipo di musicista: il ‘Musicpreneur’ (dal francese).

Jasmine Azarian – MOTZ (UK)

Jasmine Azarian è la fondatrice del magazine online di musica techno e dell’etichetta MOTZ che dirige con altre 4 ragazze tra Berlino, Londra e Dublino.

Gideon Gottfried

Nato nel 1985 Gideon ha origini tedesche e indiane. Ha studiato ‘Communication Sciences’ all’Università LMU di Monaco, ha completato la sua formazione nell’editoria e lavora tutt’oggi per un giornale specializzato nell’industria musicale tedesca, svizzera e austriaca. Adora andare in bicicletta, scrivere e cucinare ed è musicista lui stesso, dai un ascolto al suo canale Soundcloud: soundcloud.com/bigeazie. È convinto che ci siano abbastanza soldi per tutti nell’industria musicale e che dovrebbero essere distribuiti in modo migliore.

Rhian Jones

Rhian è caporedattore della rivista culto Music Week. Music Week è stata rivista di riferimento nel settore musicale per oltre 50 anni e resta una rivista rispettata e una valida fonte di notizie, dati, analisi e opinioni. Prima di approdare a Music Week è stata tirocinante di Janet Murray, giornalista freelance al The Guardian. Rhian Jones intervista regolarmente artisti e personalità rilevanti nel settore musicale ed è autrice di numerosi articoli che hanno per soggetto il diritto di autore, la rivoluzione digitale e lo show business. Altri suoi articoli appaiono su Company Magazine e The Sunday Telegraph.

Steve Duncan

Steve non é il primo autore che vi aspettereste per un blog dedicato all’industria musicale. Viene dall’Australia e impiega il suo tempo aiutando le start-up e le aziende a ideare prodotti e servizi digitali pensati per gli utenti.
Spende le sue notti pensando al modo di combinare il suo lavoro diurno con la sua passione per la musica. Il design può aiutare i musicisti con la loro carriera – Ne è convinto!
Vive a Berlino ed è membro fondatore di Patterns of Perception, un collettivo che esplora la scena tecno contemporanea, organizza eventi e gestisce una piattaforma online per la promozione di talenti da tutto il mondo.

Zilka Grogan

Zilka Grogan è un’ ex-giornalista su carta stampata che odia scrivere di sè stessa in terza persona. Ha rinunciato a a scrivere report su argomenti seri per trasferirsi a Berlino e immergersi nella scena musicale elettronica. Attualmente lavora nella comunicazione e sviluppo dei contenuti per le start-up a Berlino e promuove su base freelance il collettivo Opal e l’evento club Patterns of Perception. In Australia, il suo paese natio, ha scritto per pubblicazioni come il The Daily Telegraph, News.com.au e NewsLocal.