Come faccio a registrare il mio primo demo?

Non appena avrai scritto delle canzoni di cui sei soddisfatto, potrai iniziare a registrare il tuo primo demo. Il tuo demo diventerà una risorsa cruciale una volta che comincerai a programmare concerti e incrementare il numero dei tuoi fan. Qui elenchiamo alcuni consigli che renderanno il tuo demo un successo:

1. Fai una buona selezione

Non è necessario che tu ti esibisca live per registrare il tuo primo demo. È comunque una buona idea interpretare i tuoi brani davanti a un microfono, a casa di un amico, o in qualsiasi spazio pubblico per capire quali sono i brani che piacciono di più. Dovrai poi scegliere da 2 a 4 tracce orecchiabili che rappresentano veramente il tuo sound. Non basare la tua scelta solo sull’opinione altrui, anche a te dovrà piacere il tuo demo!. 

Consiglio extra: Se non hai mai avuto la possibilità di esibirti live, prova a mettere alcuni tuoi brani online. Sarai così in grado di capire quali vengono ascoltati o scaricati di più, prima di realizzare copie fisiche del tuo demo. Puoi anche chiedere ai tuoi fan su Facebook o Twitter di indicare le loro canzoni preferite.

2. Scegli un metodo di registrazione

Ci sono molti modi di registrare musica. Quello che sceglierai di fare dipenderà dal tempo che avrai a disposizione, le risorse economiche e le competenze. Di seguito elenchiamo alcuni metodi:

1. Smart phone: sia a casa che in studio, registrare con il telefono ti permette di modificare poi le registrazioni usando GarageBand, Logic, o altri software per la registrazione. Questo metodo non produce registrazioni di alta qualità, ma il risultato può essere abbastanza interessante.

2. Registratori palmari digitali o analogici: prodotti specificamente realizzati per registrare con una qualità del suono più alta, anche se semplici e veloci da usare.

3. Programmi per il computer (Digital Audio Workstations): at home. a casa puoi usare il microfono del tuo computer o utilizzare un interfaccia per esempio un microfono ad alta qualità per registrare la tua voce e gli strumenti. Il successo di questo metodo dipende dalle tue competenze, non è difficile registrare un semplice demo per un solista, ma anche per la voce e il suono della chitarra ci sono molti aspetti che vanno approfonditi. Leggi il nostro
post sui sistemi DAW disponibili.

4. Affittare uno studio: questa è una buona idea se non ti senti in grado di registrare da solo, o non conosci nessuno che ti può aiutare. È molto più caro, ma se sei svelto, sai esattamente cosa vuoi ottenere e hai budget a disposizione, è un ottimo modo per registrare il tuo primo demo.

Consigli extra:
1. Dovrai anche decidere se registrare live, o usare un metronomo e eseguire una registrazione multitraccia degli strumenti. Alcune persone preferiscono registrare live perchè riescono a catturare l’energia di una canzone in modo autentico, ma la registrazione multitraccia è certamente più accurata e permette di registrare più strumenti.
2. Pensa attentamente a che tipologia di musicista sei, e cerca di usare il metodo che riflette maggiormente la tua estetica , se ti piace il suono DIY allora una registrazione fatta a casa potrebbe fare al caso tuo. In ogni caso se vorrai avere un suono più pulito dovrai investire più risorse sull’equipaggiamento e la parte tecnica fin dall’inizio.

3. Usa formati diversi

Realizza il tuo demo sia in versione digitale che fisica. Per quanto riguarda la versione digitale non aggiungere troppi brani, ricorda che dai 2 ai 4 brani sono in media sufficienti. Non mostrare tutto quello di cui sei capace in una sola volta, un demo dovrebbe semplicemente incuriosire l’ascoltatore. Per le copie fisiche, puoi utilizzare come supporto i CD o le penne USB che sono relativamente economici. Dovresti essere il più creativo possibile con le nuove produzioni, un’idea creativa attirerà più facilmente l’attenzione dei tuoi interlocutori. Porta sempre alcune copie fisiche delle tue produzioni durante le performance, le puoi usare come merchandise oppure regalare a potenziali booker o manager, non puoi mai sapere chi sarà presente durante la tua performance. Puoi anche rendere il tuo demo disponibile attraverso codici per il download generati da siti web come YOCADO o Bandcamp. Avrai l’opportunità di personalizzare il packaging col quale presentare i codici ai tuoi fan: metterli in piccole buste, dipingerli su palloncini o distribuirli in tanti modi diversi.

4. Sii creativo

Chiedi a un tuo amico di farti un video mentre ti esibisci live o in un’altra situazione interessante. I video possono fungere da demo, permettendoti di risparmiare tempo e soldi se non hai avuto l’occasione di registrare un demo. Rendono anche la tua presenza sul web da musicista molto più interessante. Realizza una copertina interessante. Scelgi un immagine rappresentativa del tuo progetto musicale. Prima i tuoi fan riconosceranno il tuo logo o le tue immagini meglio sarà per il gruppo. Questo può essere un compito divertente. Se hai amici artisti o fotografi, potresti provare a coinvolgerli nella creazione di una copertina originale. Dovrai assicurarti che il tuo logo rispecchi la musica che fai, e il tipo di personalità che vuoi emerga dalla tua band.

Newsletter

Grazie per aver letto il post! Iscriviti alla newsletter per essere certo di non perdere i nostril articoli.

Condividi

Post correlati

Ascolti falsi, sogni reali

| Blog Articles | No Comments

Per quale motivo non dovresti mai pagare per aumentare artificialmente i tuoi ascolti su Spotify?

10 eventi dell’industria musicale a cui dovresti partecipare nel 2019

| Blog Articles | No Comments

Ecco una selezione degli eventi più emozionanti dell’industria musicale da tenere d’occhio quest’anno.

I 7 film musicali da guardare durante le vacanze

| Blog Articles | No Comments

The winter holidays are almost here! It’s cold outside and you can’t wait to tuck yourself in your blanket and binge watch-movies?

Il miglior periodo dell’anno per pianificare un’uscita discografica

| Blog Articles | No Comments

No matter what time of the year you plan to release a new music there will always be pros and cons for each season.