Come far sì che la tua musica sia usata in TV e al cinema: diritti di sicronizzazione (parte 1)

Ripcuemusic_fullsize_distrdi Patrick Niesler

Come far sì che la tua musica sia usata in TV, al cinema e nell’industria dei game? In questa serie di articoli, Patrick Nielser, fondatore della RipCue Music, specializzata nella musica per il cinema parlerà di:

  • Cosa sono le sync e dove le troviamo
  • Che forma contrattuale assumono
  • Come si stabilisce e si calcola il prezzo delle sync
  • Da dove si comincia
  • Cosa serve per vendere una sync license
  • Perché conviene firmare una partnership con un editore musicale

Mi chiamo Patrick e sono il fondatore dell’etichetta e della casa discografica RipCue Music, specializzata in musica per l’industria cinematografica. La nostra musica è utilizzata per la televisione, il cinema, la pubblicità, le presentazioni aziendali e ovunque i creativi vogliano raccontare una storia usando immagini accompagnate dalla musica .

La mia area d’azione interessa molto gli artisti indipendenti che prestano particolare attenzione a vendere dischi, fare il tutto esaurito ai concerti e ottenere insomma un ottimo successo commerciale. La parte di questo lavoro associata alla uso combinato della musica è generalmente definita “sync”, “sincronizzazione” o “sync right”.

Basandomi sulla mia personale esperienza, vi darò anche qualche consiglio  su cosa cercare quando lavorate con le sync, come immettere sul mercato la vostra musica, come stipulare un contratto. Nella prima parte di questa serie di articoli vi illustrerò i princìpi base e il quadro generale per capire come funzionano le sync.

 

Cosa sono in sostanza le sync?

Sync sta per sincronizzazione. In Germania questo termine definisce anche un diritto di produzione, ma sul mercato internazionale è più diffuso “sync right”, ovvero un diritto che ti dà il permesso legale di abbinare una certa musica a un prodotto audiovisivo.

Quando si parla di sync entrano in gioco due diritti  – il copyright musicale e quello sul mastering. Il primo è garantito dall’artista stesso o dal suo editore, il secondo dall’artista e o dalla sua etichetta.

Se siete artisti totalmente indipendenti e non siete contrattualmente vincolati a un’etichetta, allora potrete ottenere sync in totale autonomia.

Se invece avete un publisher, sarà solo quest’ultimo ad occuparsene, dal momento che è lui a detenere i diritti sulla composizione. Il publisher dovrebbe poi piazzare sul mercato la vostra musica mettendola a disposizione per varie produzioni. Sempre a lui spetta negoziare il prezzo e la forma contrattuale per il vostro conto.

In che ambito sono usate le sync?

Prima di parlare di termini contrattuali, è meglio chiarire in che ambito troviamo le sync e in quali occasioni un artista può far sì che la sua musica sia utilizzata. Di norma ciò accade ogni qual volta viene usata una musica: come accennato nell’introduzione, si può dire in pratica ovunque. Sono tipicamente ricordate le seguenti aree, dove musica e produzione audiovisiva vanno di pari passo:

  • Produzioni televisive
  • Produzioni cinematografiche
  • Pubblicità
  • Video aziendali
  • Video caricati sul web
  • Videogiochi

 


 

Termini contrattuali di una sync

Se lavori con un publisher, sarà lui a negoziare i termini della sync per te. Publisher di produzione musicale come RipCue Music lavorano solitamente con un listino prezzi. I publisher commerciali differenziano I prezzi in base non solo ai termini d’uso, ma anche a seconda della notorietà di un artista e della sua musica. Per esempio, un pezzo di Robbie Williams costerà di più rispetto a uno di una band indie rock di – che so- Wuppertal, famosa “solo” a livello regionale. I termini d’uso sono condizioni standard che determinano un prezzo sulla base di variabili che sono solitamente le seguenti:

  • Tipo di produzione
    La musica sarà usata per un film, una pubblicità, un corporate film, ecc.?
  • Location
    Dove sarà utilizzato il prodotto finale? Solo in Germania, in altri Paesi europei, in tutta Europa o in tutto il mondo?
  • Tempo
  • Per quanto tempo sarà usato il prodotto? I termini sono fissi o illimitati?

  • Media
  • Su quali canali sarà diffuso? La pubblicità andrà in onda non solo in televisione, ma anche al cinema e online? Il film o la produzione cinematografica che userà la musica sarà disponibile in DVD? Se è contenuto in una presentazione aziendale, sarà circoscritto nei confini aziendali o sarà visibile anche nelle fiere e sul sito ufficiale?

  • Formato
  • Il prodotto finale sarà distribuito su un supporto fisico come DVD o Blu-Ray?

Questi termini definiscono sostanzialmente il prezzo di una sync, che segua o meno un listino prezzi. Attraverso queste diverse modalità di diffusione, la musica può raggiungere un maggior pubblico: pertanto, il suo prezzo aumenta proporzionalmete. Inoltre naturalmente un diritto all’uso illlimitato vale più di un quello temporaneo.

Introiti provenienti da altri diritti ma veicolati da una sync

Oltre alla licenza vera e propria, un introito supplementare può derivare direttamente o indirettamente da una sync. Tenete sempre a mente che il sync right riguarda solamente il diritto di abbinare una musica a una produzione audiovisiva: non attiene in nessun modo al diritto di esibizione di un pezzo né a quello della sua riproduzione meccanica. Entrambi I diritti possono generare un guadagno aggiuntivo grazie al lavoro della collecting society a cui ti appoggi. Ogni volta che una pubblicità con la tua musica va in televisione, avrai un guadagno supplementare. Ma ATTENZIONE: ciò avverrà solo se sei iscritto a una collecting society (come PRS, GEMA e BMI). Altrimenti, la tua opportunità di guadagno extra ti passerà letteralmente sotto il naso senza che tu la possa cogliere. Le campagne pubblicitarie su larga scala possono generare somme di denaro, ovviamente a seconda dei premi di royalty stabiliti da ogni singola collecting society.

Esenzioni, casi particolari e trappole

A conclusione di questo articolo introduttivo, vi elencherò ora alcune possibili eccezioni e alcuni casi particolari che sarà opportuno capire e tenere a mente, specialmente se, non avendo un publisher al vostro fianco, siete gli unici responsabili dei vostri sync right.

Affiliarsi a una società di gestione collettiva

Appoggiarvi a una collecting society (SIAE, PRS, GEMA, BMI…) influenzerà profondamente il vostro approccio alle sync. Per esempio, la collecting society svizzera SUISA regolamente direttamente l’intero mercato della sincronizzazione. Lo stesso succede con l’inglese PRS. I potenziali clienti prendono contatto diretto con le società ogni qual volta vogliano dare licenza a un pezzo, il cui prezzo è stabilito da un listino.

I contratti quadro delle società di gestione collettiva

Le società di gestione collettiva hanno spesso, con le reti televisive, contratti collettivi che coprono tutti i diritti di sincronizzazione e garantiscono licenze extra di cui i tradizionali programmi TV non hanno bisogno. Questi contratti quadro assicurano anche premi di royalty derivanti da altre aree, come i diritti di esibizione e di riproduzione meccanica.

Produzione su misura vs. sync deal

Una synch viene solitamente richiesta su un materiale preesistente: una produzione su misura invece include tutti i diritti e senza alcun pagamento extra per i sync right.

Sync deal e diritti premio di pubblicazione?

Poichè può succedere davvero di tutto, accennerò a questo argomento. Una compagnia di produzione o un’agenzia pubblicitaria possono offrirti un sync deal, ma anche richiederti parte dei diritti di pubblicazione, soprattutto se non hai un publisher. E’ una possibilità che va considerata attentamente. Di fatto il tuo guadagno derivante dalle potenziali collecting society subirà una flessione, e il tuo nuovo publisher avrà il controllo anche del sync right del titolo, cosa che renderà difficile dare la licenza a un altro partner. Un modo davvero intelligente per assicurarsi l’esclusività.

Perché si tratta di un settore redditizio?

Come artista o detentore di diritti, dovresti sempre fare le debite considerazioni sui termini e le condizioni e d’uso della musica. Per quanto competitivo, il mercato delle sync permette sempre grandi occasioni di visibilità per la tua musica. Le sync sono una fonte diretta di guadagno indipendente, e possono farti diventare famoso dal giorno alla notte facendo schizzare una canzone sconosciuta direttamente nella TOP 10. Inoltre, gli introiti derivanti dalla licenza diretta, uniti alle royalty dalle collecting society, aprono interessanti risvolti economici alla faccenda.

La prossima volta vi mostrerò come ottenere sync deal, quali persone contattare e perché può essere utile lavorare con un publisher.

Stay tuned!

Your Patrick

Patrick Nielser di RipCue music continuerà questa serie di articolimen nelle prossime settimane con le parti 2 e 3.

Condividi