Perché la tua carriera non decolla?

Ti sembra di star facendo tutto nel modo giusto e sei convinto di produrre musica di qualità, ma il successo sperato non arriva. A volte è difficile capire che cosa ci sia di sbagliato in quello che stai facendo.

Per farla breve, perché la tua carriera non decolla?

Come dovresti sapere, al giorno d’oggi fare “buona” musica non è sufficiente. Devi lavorare sul marketing. Ma che cosa significa?

Se stai ancora aspettando che la tua carriera musicale decolli, la ragione molto probabilmente è una delle sette elencate qui sotto!

1. Hai perso la motivazione e stai procrastinando

La maggior parte degli artisti si avventura in questa industria per via di una grande passione per la musica. Questa passione li motiva sia a lavorare sodo che a sfruttare ogni opportunità che si presenta. All’inizio è tutto nuovo e meraviglioso. Anche quando le cose non vanno come vorrebbero, vedono ogni ostacolo come un’esperienza utile che potrebbe aiutarli in futuro.

Tuttavia, con il passare del tempo, la loro vita va avanti, si assumono nuove responsabilità e scoprono nuove passioni. Perciò, inevitabilmente, con il passare del tempo, dedicano meno tempo alla propria musica e iniziano a scoraggiarsi. Ma il fatto è che se vuoi dar via a una carriera degna di essere chiamata tale, devi essere coinvolto al 200%.

La buona notizia è che la motivazione è ciclica. A volte siamo molto motivati e altre volte vogliamo solo arrenderci. Il trucco sta nel comprendere che questi alti e bassi sono dettati solo da una vocina nella nostra testa. Possiamo scegliere di ignorarla e continuare a lavorare sulla nostra carriera a prescindere da cosa accadrà.

In breve, comportati come se avessi già raggiunto la vetta della tua carriera musicale, lavoraci su giornalmente e non lasciarti controllare dai tuoi cambiamenti d’umore e dalle emozioni. Il segreto è essere costanti, anche se non sei sempre al massimo della motivazione. Non farti distrarre dalla pigrizia e dall’inattività.

2. La tua attività di branding è poco chiara

Individuare chiaramente il tuo brand e immetterlo sul mercato è uno dei primi (e più difficili) passi di una carriera musicale. Può disorientare, risultare persino un po’ sgradevole, spiegare a parole chi sei e cosa vuoi essere, ma è un compito essenziale che devi portare a termine. Devi avere un’idea chiara del tuo brand così che tu sappia come promuovere la tua musica online, quali opportunità cogliere e quali rifiutare e che cosa fare in seguito.

La tua attività di branding non rappresenta solo il fondamento della tua strategia di marketing, ma è anche essenziale affinché i tuoi fan e i professionisti del settore musicale siano in grado di capire la tua posizione sul mercato in appena 10 secondi.

In breve, prendi una decisione sulla tua attività di branding il più velocemente possibile se vuoi che le persone (te incluso) capiscano l’essenza della tua carriera musicale.

3. La tua presenza online è sbagliata

Sì, l’attività sui social network può sembrare una perdita di tempo e una fatica inutile. Sì, richiede che tu ti esponga e mostri almeno un po’ di narcisismo.

Ma diventare un esperto della tua presenza online e imparare ad utilizzarla come strumento per costruire la tua carriera e per comunicare con i tuoi fan è una delle differenze chiave tra l’avere una carriera che procede a stento e una che procede a grande velocità.

Funziona anche per la promozione di tutti gli aspetti della tua carriera: per acquisire potenziali fan, conquistare la loro fedeltà, per la forza del tuo progetto e per il suo valore monetario. E soprattutto, ricorda sempre che i tuoi fan sono tutto per te.

Impara a prenderti cura della tua presenza online e la tua fanbase e la tua carriera musicale non avranno limiti. Un suggerimento: comincia con i social network.

4. I tuoi concerti non attirano l’attenzione

Spesso si sente dire che è meglio concentrarsi sullo sviluppo di una fanbase locale prima di puntare ad una regionale o nazionale.

Ovviamente sogni di andare in tour e probabilmente credi che una fanbase ideale possa trovarsi in qualunque luogo, ma alla fine dei conti, ci sono numerosi vantaggi nel conquistare la tua regione di residenza (se ancora ti trovi lì) e nel perfezionare la tua arte prima di esportarla qui, là e ovunque. Se non riesci ad attrarre un pubblico rumoroso ed entusiasta a livello locale probabilmente è perché… la tua performance è il vero problema.

Filma i tuoi concerti e sii oggettivo sulla tua esibizione dal vivo.

Infatti, anche prima del grande giorno, dovresti fare attenzione al modo in cui pubblicizzi la tua esibizione. Che cosa stai facendo per promuoverla?

Limitarsi a postare “Vieni a vederci suonare sabato sera…” su Facebook non funzionerà.

Puoi essere più proattivo nella tua promozione? Puoi renderla più personale? Cosa puoi fare per rendere questo concerto un evento unico? Sperimenta con nuove tecniche sul palco e fuori dal palco fino a quando non trovi quella che funziona.

5. Manchi di professionalità

La presenza sul palco è una cosa, ma la tua professionalità fuori dal palco è un’altra.

Gli artisti e le band che non mostrano rispetto per i manager, per i tecnici, per i programmisti, per i fan, per i media e per gli altri musicisti non possono aspettarsi di sfondare. Ad esempio, devi sempre essere puntuale e pronto ad andare in scena il prima possibile. Poi, quando finisci di suonare, lascia subito libero il palco per non superare il tempo a te dedicato.

Un’altra cosa: non importa cosa sia successo o cosa pensi, non denigrare le performance e le carriere degli altri artisti musicali, né online né nella vita reale. L’unica cosa che otterrai sarà distruggere la tua reputazione e le tue possibilità di lavorare con altri artisti o professionisti.

Un’impresa musicale che non ti piace sta avendo successo? È il pubblico a decidere cosa gli piace e anche se può essere spiacevole vedere le altre carriere musicali ricevere più attenzioni rispetto alla tua, questo dovrebbe solo aumentare il tuo desiderio di lavorare sodo sulla tua carriera. Cerca di avere un atteggiamento professionale in qualunque momento e cerca soltanto di migliorarti piuttosto che concentrarti a screditare gli altri. Non tutti noteranno questo tuo comportamento, anzi. Ma agire in questo modo non ostacolerà i tuoi progressi. Questi sono solo alcuni esempi specifici, ma in generale cerca di comportarti da professionista in qualunque circostanza (sui social network, durante le interviste, sul palco, nel backstage, nei rapporti sociali, ecc.).

6. Non hai degli obiettivi definiti

Avere degli obiettivi specifici e raggiungibili ti aiuterà ad andare avanti nella tua vita quotidiana come artista o band evitando i tempi morti. Quando parlo di obiettivi, non mi riferisco a cose vaghe come “diventare famoso” o “vivere della mia musica”. Puoi anche desiderare queste cose, ma non sono obiettivi definiti.

I buoni obiettivi sono specifici, come ad esempio organizzare un tour per il prossimo anno o pubblicare un EP a marzoQuando avrai trovato un obiettivo che ti ispira, potrai iniziare a lavorare all’indietro e impostare dei mini-traguardi che ti aiutino a raggiungere il tuo obiettivo finale.

E soprattutto, sii realistaPuoi anche voler riempire uno stadio con 10.000 persone, spendere per NRJ e ottenere un articolo su Rolling Stone l’anno prossimo, ma se sei agli inizi della tua carriera e hai solo qualche migliaio di fan o addirittura meno sui social network, presto rimarrai deluso. Imponiti degli obiettivi raggiungibili in un periodo di tempo relativamente breve (da sei mesi ad un anno) e non dimenticarti di organizzare tutto il necessario per il raggiungimento dei tuoi mini-traguardi. Questo farà davvero la differenza.

7. Le tue aspettative sono sproporzionate rispetto ai tuoi investimenti

Molti artisti sognano la celebrità, nella speranza un giorno di riuscire a firmare un contratto con una prestigiosa compagnia di registrazione dalla quale riceveranno tutto il supporto di cui hanno bisogno per concentrarsi unicamente sulla propria musica. In tanti vorrebbero arrivare a questa posizione, ma per raggiungere questi obiettivi devi lavorare sodo e prepararti ad investire molto tempo, energie e denaro. Perché? Perché la competizione (se possiamo così definire le altre band e artisti) non aspetta te. Alcuni sono disposti a lavorare notte e giorno sui loro progetti per sfondare e non si lamentano se all’inizio i loro concerti e i loro album sono in perdita. Spesso sono coloro che investono di più ora e raccolgono frutti più in seguito.

Una parola di avvertimento, però. Non sto dicendo di impegnarti fino allo sfinimento in questo compito o di accettare qualunque cosa solo perché sei un artista o una band emergente. D’altro canto, comunque, se vuoi distinguerti dalla folla è importante che il tuo lavoro e le tue strategie siano in linea con le tue ambizioni. Non aspettare gli altri e non rimanere fermo in attesa di un miracolo, ma impegnati seriamente nella tua carriera. Non aver paura di investire tempo e denaro per la tua carriera (nelle tue capacità, nella pubblicità, nelle pubbliche relazioni, nel merchandising, nei concerti, ecc.).

Conclusione

Se hai ancora dei dubbi, ti suggerisco di rileggere questo articolo per individuare le aree in cui potresti migliorare ulteriormentePrenditi un po’ di tempo per cogliere i dettagli, (ri)creare le fondamenta della tua carriera musicale ed essere professionale. Poi fai un passo alla volta. Fai tutto ciò e la tua carriera musicale presto prenderà il volo.

Leggi anche “Il crowdfunding per i musicisti“.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere certo di non perdere i nostril articoli.

Condividi

Post correlati

Future Vs. Future: come assicurarti che la tua musica non finisca sul profilo Spotify sbagliato

| Blog Articles | No Comments

Spotify e Apple Music hanno sviluppato i propri sistemi interni per tracciare i nomi degli artisti. Spotify, nello specifico, assegna ad ogni artista un codice denominato URI.

Le novità di Apple Music for Artists

| Blog Articles | No Comments

In this post, we’ll walk you through setting up your Apple Music for Artists profile and take a look at some of its key features.

3 strategie di pubblicazione vincenti per musicisti ed etichette

| Blog Articles | No Comments

Uno sguardo approfondito al modo in cui l’industria è cambiata e 3 strategie di pubblicazione consigliate dal nostro team di Artist & Label Relations!

Digital Audio Workstations for Beginners

Le quattro workstation per l’audio digitale per principianti da noi consigliate

| Blog Articles | No Comments

Le quattro workstation per principianti da noi consigliate di Brandon Miller “Per imparare a sviluppare le proprie abilità prima di investire in qualcosa di più complesso è meglio utilizzare una DAW…